DANIMARCA - Groenlandia

Un piccolo gruppo per una grande spedizione

  • voli Interni + tour , Viaggi avventura , Tour di gruppo
  • 15 giorni / 14 notti
  • Pensione completa

Il viaggio più completo per conoscere la Groenlandia. Navigazione tra i ghiacci, escursione con i ramponi sulla calotta polare, osservazione della fauna polare, visita a villaggi e città Inuit, rovine eschimesi e vichinghe, un clima mite e possibilità di ammirare il magico fenomeno delle aurore boreali anche nella stagione estiva. Accompagnati da guide di lingua italiana.

Vuoi parlare subito con me? Scegli come!
Dettagli

Programma del viaggio


1° giorno: Reykjavik (o Copenaghen) - Narsarsuaq
Volo da Reykjavik (o Copenaghen) a Narsarsuaq. Incontro con la guida all’aeroporto, spiegazione del programma di viaggio e preparazione dell'equipaggiamento.
Da Narsarsuaq inizia la spedizione; navigazione in imbarcazione semirigida attraverso il fiordo di Tunulliarfik tra numerosi iceberg in direzione dell’Inlandis (la Calotta Polare). Arrivo all’accogliente e magico accampamento di Qaleraliq situato in una spettacolare spiaggia di sabbia fina davanti a tre fronti glaciali del ghiacciaio Qaleraliq, caratterizzato da una peculiare atmosfera magica, dal quale poter ammirare le spettacolari pareti verticali e il fenomeno del distaccamento di enormi pezzi di ghiaccio. L’accampamento è dotato di una grande tenda comune che funge da sala da pranzo, di una tenda equipaggiata dove si trova la cucina e da varie tende per il pernottamento. Pernottamento in tenda nell’accampamento di Qaleraliq.
 
2° giorno: Trekking al lago Tasersuatsiaq - vista panoramica dell’Inlandis

Trekking fino al gran lago Tasersuatsiaq, uno dei più grandi del sud della Groenlandia, attraversando una desertica valle sabbiosa, per poi passare attraverso la tundra frondosa e raggiungere la cima senza nome di una montagna di 400 metri d'altitudine dalla quale si può ammirare una spettacolare vista del lago, della calotta polare, delle famose isole rocciose galleggianti chiamate “nunatak”, nonché la costa nord dell’isola e l’oceano Artico. Possibilità di avvistare i caribù, presenti in gran numero in tutta questa zona dove vivono allo stato brado, e di raccogliere bacche o funghi. Pernottamento in tenda nell’accampamento di Qaleraliq.
 
3° giorno: Fronti glaciali - escursione al ghiacciaio
In mattinata partenza in imbarcazione semirigida e avvicinamento ai fronti glaciali che percorreremo per circa 10 km ammirando le spettacolari pareti verticali che si gettano sul mare, gli iceberg e il distaccamento di enormi pezzi di ghiaccio. In passato, questi fronti glaciali ne costituivano uno unico, più grande, ma a causa degli effetti del cambiamento climatico esso si è diviso in tre fronti diversi. Sbarco su un lato del fronte glaciale ed inizio dell’escursione sul ghiacciaio.
Indimenticabile camminata con ramponi (accessibile a tutti) attraverso una delle superfici ghiacciate più antiche del pianeta, esplorando le grotte, le crepe, i seracchi e le varie formazioni di ghiaccio che conferiscono al ghiacciaio un incredibile aspetto labirintico. Un’esperta guida d’alta montagna fornirà tutto l’equipaggiamento necessario per svolgere in modo sicuro l’escursione e accompagnerà il gruppo alla scoperta delle peculiarità dei ghiacciai del sud della Groenlandia. Un’esperienza unica, originale, eccitante che riesce a sorprendere tutti, sia quelli che per la prima volta vengono a contatto con questo mondo, sia quelli che già conoscono il mondo artico. Una delle zone più belle ed una delle migliori escursioni di tutta la Groenlandia. Pernottamento in tenda.
 
4° giorno: Narsaq
Trasferimento in imbarcazione semirigida fino alla città di Narsaq, la terza città del sud con i suoi 1500 abitanti. Durante la navigazione ci saranno buone probabilità di avvistare balene. Tempo libero per visitare la città, il mercato eschimese, il porto, il mercato delle pelli, la chiesa, il museo, cenare in uno dei ristoranti della città, bere qualcosa in qualche bar frequentato dagli autoctoni ecc. Pernottamento in ostello/rifugio.
 
5° giorno: Saarloq - acque termali di Uunartoq
Navigheremo attraverso vari isolotti in direzione del villaggio di Saarloq, un pittoresco villaggio quasi abbandonato dove faremo una breve tappa per fare qualche passeggiata.
Nel pomeriggio, navigazione in imbarcazione semirigida lungo un intricato dedalo di fiordi, simile a quello scozzese, in cui galleggiano placidi immensi blocchi di ghiaccio. Passeremo nei pressi del pittoresco villaggio di Alluitsup Paa (conosciuta come la “capitale della balena”), con buone possibilità di avvistamento di balene durante la navigazione. Si prosegue diretti all’isola di Uunartoq una sorgente termale naturale, pomeriggio libero per poter godere di un rilassante bagno nelle calde acque termali (le uniche accessibili della Groenlandia) in compagnia di molti abitanti groenlandesi che giungono da tutto il paese per trascorrere qui qualche giorno di vacanza. Si tratta di un'opportunità unica di fare il bagno in acque termali quando a soli 500 m gli iceberg galleggiano nel fiordo. Pernottamento in tenda nell’isola di Uunartoq.
 
6° giorno: Tasiusaq - accampamento di Kuusuaq
Navigazione
fino a Tasiusaq e visita di questo piccolo villaggio molto pittoresco arroccato sulle montagne dove abitano circa 80 persone. Questo villaggio, con la sua tragica storia, ben riflette come vivevano gli Inuit in altri tempi nel paese: quasi tutti gli abitanti di questo villaggio morirono di fame circa 140 anni fa ma il villaggio fu poi ripopolato negli anni 30 dai parenti dei pochi superstiti. Vista di uno scenario spettacolare tra le montagne.
Breve trekking alla foce del fiume Kuusuaq famoso per essere uno dei migliori fiumi di salmoni del Sud della Groenlandia, per poi raggiungere il lago Tasersuaq, dove gli abitanti di Tasiusaq sono soliti pescare. Per arrivare presso questo piacevole lago, percorreremo il “Sentiero di Saputit” che attraversa una zona alpina e che fu creato dagli stessi abitanti di Tasiusaq. Pernottamento nell’accampamento di Kuusuaq.
 
7° giorno: Il fiordo del Tasermiut
Prosegue il tour in imbarcazione semirigida lungo il fiordo del Tasermiut da cui si potranno ammirare le maestose montagne del Ketil, Ulamertorssuaq e Tininnertuup fino a raggiungere i piedi dell’imponente ghiacciaio Tasermiut, una spettacolare e maestosa “cascata di ghiaccio” con un dislivello di soli 1400 metri in meno di 3 km.
Pernottamento presso l’accampamento situato nei pressi dell'imponente parete di granito dell'Ulamertorssuaq una delle pareti verticali piú grandi del mondo, di gran lunga superiore alla parete del “Yosemite”. Questa zona di eccezionale bellezza è spesso visitata dagli scalatori ed è considerata una tra le 10 migliori pareti dell’artico e del mondo. Pernottamento in tenda.
 
8° giorno: Nalumasortoq 
In mattinata escursione alla scoperta delle impressionanti montagne di granito del Nalumasortoq, le cui pareti gemelle estremamente levigate sono tra le più apprezzate dagli scalatori nel sud della Groenlandia. Si potranno inoltre ammirare gli straordinari paesaggi del lato sud del Ketil e del lato nord dell'Ulamertorssuaq e molte altre pareti senza nome, in un contesto alpino e ghiacciato. Possibilità di raccogliere cozze, funghi e bacche.
Dall’accampamento potremo godere di una spettacolare vista sul lato ovest dell’Ulamertorssuaq mentre la luce del tramonto accarezza la roccia con gli ultimi raggi di sole.
Pernottamento in tenda nell’accampamento.
 
9° giorno: Ulamertorssuaq
Giornata dedicata ad un trekking per raggiungere l'imponente mole di granito dell’Ulamertorssuaq,considerata dagli scalatori il miglior "Bigwall" dell'artico e una tra le 10 migliori pareti del mondo; si tratta, in effetti, di una montagna di eccezionale bellezza circondata da numerose pareti e ghiacciai.
Pernottamento in tenda nell’accampamento.
 
10° giorno: Nanortalik
Si riprende la navigazione in imbarcazione semirigida lungo i fiordi diretti alla città di Nanortalik, la città più a sud di tutto il paese, che con i suoi 2300 abitanti é la seconda città più popolata del Sud. Tempo libero per visitare la città, il museo della cultura e della tradizione Inuit, fare acquisti nei negozi o al mercato dei cacciatori, cenare, bere qualcosa in qualche bar frequentato dagli autoctoni ecc. Essendo coperta per gran parte dell’anno dal ghiaccio, Nanortalik significa “città degli orsi polari”, anche se ci sono poche possibilità di avvistare orsi in questa zona. E’ possibile realizzare una visita guidata della città e dei suoi dintorni (opzionale).
Pernottamento in ostello/rifugio.
 
11° giorno: Alluitsup Paa - Qaqortoq, la capitale del Sud
Navigazione fino a Alluitsup Paa, un piccolo e pittoresco villaggio di pescatori e cacciatori situato di fronte al mare aperto, dove ci fermeremo per fare qualche passeggiata e scoprire i monumenti dedicati ai suoi abitanti.
Continuiamo il nostro viaggio in direzione di Qaqortoq, la capitale del Sud della Groenlandia, fondata nel 1775 e abitata da circa 3000 persone. Qaqortoq viene descritta dalla popolazione locale come la più bella e affascinante città di tutta la Groenlandia. Tempo libero per realizzare una piccola escursione tra le vie della cittadina e scoprire così la bellezza delle sue case colorate, dei suoi emozionanti panorami e alcune delle trenta sculture di roccia sparse in giro per la città. Nel pomeriggio tempo a disposizione per visitare il museo, il mercato delle pelli, il club di kayak tradizionale, la chiesa, e l’unica fontana esistente in Groenlandia. Possibilità di cenare in uno dei ristoranti o bere qualcosa nei bar frequentati dalla popolazione locale. Pernottamento in ostello/rifugio.
 
12° giorno: Igaliku - il ghiacciaio del Qooroq
Navigazione in imbarcazione semirigida fino a Itilleq. Escursione a piedi lungo il “sentiero dei re” per raggiungere il villaggio di Igaliku e visita delle rovine di Gardar, l'arcivescovato e antica capitale religiosa della Groenlandia vichinga.
Nel pomeriggio ritorno a Itilleq e si riprende la navigazione fino al fiordo del Qoorooq, dove si può ammirare il fronte glaciale più spettacolare e attivo di tutta la regione navigando circondati da enormi iceberg e pezzi di ghiaccio che si sono staccati dal ghiacciaio stesso. Navigazione fino all’estremità del fiordo, dove è praticamente impossibile proseguire: qui potremo godere di una delle viste più emozionanti della Groenlandia.
Prosegue la nostra navigazione fino a Qassiarsuk, un villaggio di circa 50 abitanti, per lo più contadini, che comprende anche l’antica Brattahlid, la capitale della Groenlandia vichinga.Pernottamento presso l'ostello/rifugio Leif Eriksson.
 
13° giorno: Tasiusaq - Sermilik - kayak tra gli iceberg
Breve trekking fino a una fattoria di Tasiusaq, dove abitano 7 persone in totale isolamento sulle sponde del fiordo di Sermilik solitamente bloccato dal ghiaccio proveniente dal ghiacciaio Eqaloruutsis. Possibilità di pescare salmoni o passeggiare nella zona.
Opzionale: Escursione in kayak. Possibilità di contrattare direttamente in loco un'escursione in kayak nella “baia degli iceberg”: si tratta di un’attività di circa due ore di navigazione tra numerosi iceberg e pezzi di ghiaccio in una delle migliori e più sicure baie di tutta la Groenlandia.
Dopo l’escursione in kayak si ritorna a Qassiarsuk, visita della cittadina anticamente chiamata Brattahlid, dove si stabilì Erik il Rosso quando iniziò la colonizzazione della Groenlandia nel 985. Visita delle rovine originali di Erik il Rosso e della replica della cappella originale. Pernottamento presso l'ostello/rifugio Leif Eriksson o l’ostello/rifugio di Tasiusaq. 
 
14° giorno: La "Valle dei mille fiori" - il ghiacciaio Kiattut
In mattinata si attraversa il fiordo in imbarcazione semirigida diretti a Narsarsuaq dove si effettua il trekking della "Valle dei mille fiori", una delle escursioni più famose di tutta la regione. La valle, formatasi nel tempo dal retrocedere dei ghiacci con la conseguente sedimentazione glaciale, è famosa per l’abbondanza di fiori. Il trekking prosegue lungo un sentiero con un certo dislivello fino alla cima, dove si trova il ghiacciaio Kiattut da cui si possono ammirare delle viste spettacolari del ghiacciaio, la valle e i numerosi nunatak presenti nel fiordo.
Cena di arrivederci a base di specialità Inuit come balena, foca, caribù, mattak (mattak, pelle di balena cruda con un sottile strato di grasso) ecc. Pernottamento presso l’ostello/rifugio Leif Eriksson.
 
15° giorno: Trasferimento in imbarcazione semirigida da Qassiarsuk Narsarsuaq; tempo a disposizione per un'ultima passeggiata, una visita al museo locale e/o per le ultime compere. Volo per Copenaghen o Reykjavik (Domestic Airport).


 


Partenze 2014 con guida o accompagnatore di lingua Italiana:
Dal 17 al 31 luglio
Dal 31 luglio al 14 agosto
Dal 14 al 28 agosto


Partenza 2014 “internazionali” con guida di lingua inglese:
Dal 28 agosto all’11 settembre


Attenzione! Per le partenze dall’Italia bisogna aggiungere un giorno in più all’andata e un giorno in più al ritorno e prevedere dunque due pernottamenti a Reykjavik o Copenaghen.


NOTE
Un tour che consiste in una vera e propria spedizione polare. Adatto a tutti per quanto riguarda la difficoltà in generale ma che deve prevedere capacità di adattamento e convivenza col resto dei partecipanti. La Groenlandia è un aregione estrema e nonostante sia estate bisogna considerare anche la possibilità di modificare il porgramma di viaggio in base a difficoltà logistiche che si potrebbero incontrare durante il viaggio.

Vuoi parlare subito con me? Scegli come!
Date e prezzi
Prezzo
Vuoi parlare subito con me? Scegli come!
Incluso/Escluso

La quota si intende a persona con sistemazione e trattamento come da programma. La partenza del viaggio è da Reykjavik o Copenaghen. Possibilità di quotare sia il volo dall'Italia che i pernottamenti a Reykjavik (o Copenaghen) all'inizio e alla fine del tour.


La quota comprende


- Volo di andata e ritorno da Copenaghen o Reykjavik (Domestic Airport) a Narsarsuaq (supplemento di Euro 310 per i voli da Copenaghen);
- trasferimenti in imbarcazione semirigida e con altri mezzi di trasporto in Groenlandia come da programma;
- tutti i pasti: colazione al mattino, pranzo al sacco tipo pic-nic, e cene con cibi caldi (esclusi quelli dei giorni dei voli, durante i trasferimenti negli aeroporti e le cene previste nelle città di Nanortalik, Qaqortoq e Narsaq);
- tutti i pernottamenti in Groenlandia come da programma;
- tutte le escursioni e le attività in programma escluse le attività opzionali;
- entrata al “museo della cultura e della tradizione Inuit” di Nanortalik;
- visita guidata all’antico insediamento di Brattahlid;
- equipaggiamento specifico per la navigazione in imbarcazione semirigida;
- cena di arrivederci a base di specialità Inuit
- guida/accompagnatore di lingua italiana (o di lingua inglese - vedi lista partenze).


La quota non comprende


- volo dall'Italia a Reykjavik o Copenaghen (chiedeteci un preventivo, costo a partire da 300 € A/R);
- spese emissione biglietto aereo e gestione pratica (circa 40 euro);
- tasse aeroportuali volo Reykjavik/Narsarsuaq (circa 140 euro) – Copenaghen/Narsarsuaq (circa 230 euro);
- escursioni opzionali
- abbigliamento personale da montagna;
- cene nelle città di Nanortalik, Qaqortoq e Narsaq;
- pasti/colazione durante i trasferimenti negli aeroporti, nei giorni di volo e quelli non contemplati nel programma;
- pernottamenti, pasti extra, cancellazione dei voli, emissione nuovi voli dovuti a ritardi, cattive condizioni meteorologiche, scioperi aeroportuali, o qualsiasi altra causa che non dipenda dall'agenzia organizzatrice;
- assicurazione medico-bagaglio (obbligatoria) e polizza annullamento (facoltativa);
- tutto quanto non espressamente indicato alla voce "La quota comprende".

Vuoi parlare subito con me? Scegli come!

Mappa

Vuoi maggiori informazioni su questa offerta?

Compila il modulo qui sotto e ti contatteremo per creare insieme il tuo viaggio


Riferimenti contatto


Tutto quello che vuoi raccontarci (domande, richieste particolari, altro...)


Newsletter X

Non perderti le migliori offerte della settimana!
Lascia qui la tua email per ricevere ogni settimana le offerte più interessanti e uniche!